Sito per neoutenti GNU/Linux
Avviso per una corretta visualizzazione del sito
scritta new animata
Last updated: June 02 2015 10:39:07.
Esegui il Login, oppure Registrati,Hai dimenticato la password?
My GPG Public Key logo GnuPG
Scarica direttamente la mia chiave pubblica GPG
Gli utenti online sono ora: 1

Mon, 24 Jul 2017 00:32:07

gif
Questo sito ha avuto 9667 visite!
Il tuo indrizzo IP è 172.68.65.88.
Il tuo browser è unrecognized in esecuzione su unrecognized

foto in spiaggia del sottoscritto e chicchetta

lola e minnie abbracciate
Tux come magoTips and Tricks for    your Precise Pangolin 12.04 LTS


Con la nuova versione LTS di Ubuntu ovvero la Precise Pangoline 12.04, molte cose sono cambiate rispetto alla precedente LTS (la Lucid Lynx 10.04).
Infatti vorrei qui suggerrirvi, come da titolo, alcuni consigli e "trucchi" che, penso, possano esservi utili sulla vostra nuova LTS.

La prima cosa che vi suggerisco di fare in assoluto è controllare subito se la vostra scheda grafica supporta il nuovo ambiente grafico Unity, prima che passate ore ed ore a capire (meglio a NON capire) i motivi di varie anomalie che possono presentarsi.
Esiste un comando che vi permette di capire se il vostro pc supporta o meno Unity, già in fase preinstallazione, da live CD, ovvero lanciate la shell e scrivete:

/usr/lib/nux/unity_support_test -p

Ecco quanto ottengo io con il mio portatile:

foto test scheda grafico

Mi pare che più chiaro di così....!
Questo dimostra che Unity 3D NON viene supportato dalla mia Nvidia GeForce GO 7400. Poco male, direi, visto che reputo, opinione del tutto personale, Unity 3D come anche la più leggera versione 2D (che volendo potete sempre sperimentare) una "ciofeca pazzesca", per non dire di peggio, studiato probabilmente per tablet e smartphone, ma che con i computer ha ben poco a che fare: che senso ha su un pc normale avere icone enormi su una barra laterale altrettanto enorme per lanciare applicazioni o cercare files? Non è molto più semplice avere un menù con tutte le applicazioni già presenti, riunite ed ordinate assieme?
Saranno comode da premere con le dita quelle icone, come si fa, guarda caso, con gli schermi touchscreen, ma da usarsi con un pc.....!

Chiedo scusa della digressione, ma anche in base a quanto sopra, potete tranquillamente abbandonare (non sarà una grave perdita) Unity, per tornare ad un ambiente più simile al vecchio Gnome; ovvero potete dare dalla shell:

sudo apt-get install gnome-session-fallback

Poi riavviate il pc, e dalla schermata di login, scegliete Gnome Classic e avrete il vostro classico menù con Applicazioni e Risorse (all'interno di Applicazioni trovate anche il "solito" Strumenti di sistema che contiene la voce Amministrazione).

Mi sono permesso la considerazione precedente anche perchè non si capisce come mai un OS nato per supportare anche i computer più datati, (filosofia drammaticamente opposta a quella di mamma sanntissima Windows) richieda ora schede grafiche, e RAM, vale a dire hardware di ultima o quasi generazione per funzionare a dovere; davvero stravagante la scelta della Canonical, che per sopperrire a quanto sopra rende disponibile altre distro derivate da Ubuntu, le famose derivate ufficiali come Lubuntu ecc., ciò non toglie che la principale Ubuntu sta, forse, facendo scelte alquanto stravaganti.

Se anche voi avete optato per Gnome Classic o altro ambiente grafico, potreste vedere un'anomalia dopo aver lanciato il browser predefinito Mozilla Firefox: infatti abitualmente in una nuova installazione di un OS, io lancio il browser, e poi elimino la cartella nascosta nella mia home, .mozilla, e copio qui la mia salvata precedentemente su penna USB così mi ritrovo il mio browser esattamente con i miei settaggi precedenti. Potreste ora però vedere che i vostri Segnalibri appaiono senza le cartelle di default!smile arrabbiato.

Niente paura: per rimediare il metodo più semplice consiste nell'avviare Ubuntu Tweak che vi consiglio vivamente di installare con i seguenti semplici passaggi:

sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install ubuntu-tweak

Poi basta che lo avviate e scegliete la scheda Miscellenous e da qui mettete la spunta a Icone nei menù come vedete nella snapshot qui sotto, e le folder dei vostri Segnalibri torneranno a presentarsi.

foto ubuntu tweak

Altra cosa che potete fare è migliorare Nautilus, il file manager predefinito di Ubuntu aggiungendoci la possibilità di aprire file e cartelle da root.
Sulla precedente LTS, Lucid Lynx 10.04, la cosa era facilmente rimediabile installando da Synaptic o con la shell, il pacchetto nautilus-gksu che ora gli sviluppatori della Canonical hanno pensato bene di eliminare dai repo ufficiali!smile superarrabbiato

Per fortuna possiamo rimediare scaricando con la shell il seguente piccolo file:

wget http://dl.dropbox.com/u/964512/misc/libnautilus-gksu.so

poi lo si copia nella cartella apposita:

sudo cp libnautilus-gksu.so /usr/lib/nautilus/extensions-3.0/

infine basta riavviare Nautilus con:

nautilus -q

oppure con:

killall nautilus

Se per caso vogliamo ritornare alla situazione precedente basta scrivere:

sudo rm /usr/lib/nautilus/extensions-3.0/libnautilus-gksu.so

e a seguire, come sopra:

nautilus -q

oppure:

killall nautilus

Ora con il tasto destro del mouse avrete da Nautilus la possibilità di aprire file/cartelle come amministratore, e in tal caso vi consiglio sempre attenzione a quello che andrete a fare!.

Come ulteriore consiglio, vi vorrei suggerire come riuscire ad ovviare ad un problema "fastidioso" che potreste riscontrare con questa nuova Precise LTS.
Qui è presente di default un'applicazione detta Apport, il cui compito è quello di generare automaticamente delle segnalazioni di crash del sistema agli sviluppatori di Ubuntu per permettere loro di risolvere il problema in questione; purtroppo talvolta il programma parte un pò a vanvera, sembra "buggato", ed ecco allora che si possono adottare due misure diverse per risolvere la cosa.

Una consiste nel rimuovere tout-court l'applicazione in oggetto tramite il terminale, con:

sudo apt-get remove apport

Un'altro rimedio, a mio avviso preferibile, consiste nel disabilitare semplicemente Apport, in questo modo:

sudo gedit /etc/default/apport

poi a seguire

cambiare il valore nei parametri "enabled" da "1" a "0" (trattasi di valori booleani da settare pertanto da true a false)

infine basta salvare e chiudere il file di cui sopra.

Stampanti HP

Qui desidero spendere due parole su un altro problema che ho riscontrato sul Pangolino, come poi accadeva, del resto, nelle versioni precedenti: ovvero il fatto che sebbene le stampanti HP vengono riconosciute senza problemi da Ubuntu, infatti basta collegare il cavo USB ed accenderle, ecco che però se volete avere info sull'inchiostro presente nelle cartuccie, stampare una pagina di prova, pulire e/o riallineare le testine ecc. diventa indispensabile usare le librerie QT (quelle di cui fa uso anche K3b per capirci), ed installare allora il pacchetto hplip e la sua corrispondente interfaccia grafica hplip-gui con ad esempio Synaptic/Gestore pacchetti, oppure il terminale.
Vi basta scrivere, ad es., in Synaptic, i due nomi su menzionati e questi verranno subito trovati. Installateli entrambi e poi potrebbe essere necessario riavviare il pc, per vedere apparire nella barra in alto a destra l'icona con il simbolo di HP: cliccando su questa avrete un menù contestuale con varie voci che vi permetterà di fare in modo molto intuitivo quelle operazioni di cui sopra, consentendovi finalmente, tra l'altro, di visualizzare quanto inchiostro avete nelle vostre cartuccie, cosa mi pare davvero basilare.

Ovviamente se andate in Applicazioni => Strumenti di sistema => Preferenze vedrete l'applicazione appena installata, e mettendoci il mouse sopra avrete anche la scritta esplicativa HP Printing System Control Center: più chiaro di così!

Inoltre se volete potete, come alternativa, collegarvi al sito open source di hplip dove scegliendo dal menù a tendina la vostra distro GNU/Linux, la versione corretta, il vostro modello di stampante HP ecc. potrete scaricarvi un file nel vostro computer, da eseguire poi nella shell che installerà in sintesi gli stessi driver (magari in versione più aggiornata) per Ubuntu o per la vostra distro GNU/Linux.
Di solito dalla "vecchia" Hardy Heron 8.04 fino alla Lucid Lynx 10.04 era quest'ultima la mia scelta preferita, per avere sempre l'ultima versione disponibile dei driver per la mia HP Photosmart C3180.
Seguivo la procedura a video indicata nel sito, riavviavo il pc e tutto era ok; purtroppo questo non mi è successo con la nuova Precise 12.04 dove al riavvio ho riscontrato i seguenti "simpatici" problemi:smile che spacca pc

1) Quando avvio il computer, dopo averlo correttamente spento, o semplicemente lo riavvio mi appare una schermata, in inglese, che riguardo ad hplip dice quanto segue: "No system tray detected, unable to start, exit"
2) Oppure come simpatica alternativa vedo che il menù contestuale dall'icona HP risuta essere con delle voci doppie, ripetute, le quali non risultano neanche più cliccabili!!!! Inutile dire che ho rimosso, come viene indicato in un file nella cartella creata dal file scaricato ed installato, il pacchetto appena installato con:

sudo rm -rf /usr/share/hplip

Infatti risulta del tutto inutile cercare il pacchetto con Ubuntu Software Center oppure Synaptic: non riescono a trovarli; inoltre per sicurezza ho provato anche ad eliminare ogni files residuo dell'installazione con:

sudo updatedb e poi dopo un poco

locate -i hplip

alla fine ho reinstallato il tutto per riprovarci, ma nulla. smile che dice basta

Purtroppo devo dire, per esperienza, cosa che mi ha lasciato alquanto perplesso su questa LTS (meglio concentrarsi su Unity, diranno quelli della Canonical, che risolvere invece problemi simili!) che questi due problemi si possono ripresentare anche installando hplip e hplip-gui; ed allora vi suggerisco caldamente di copiare, sulla barra in alto, un lanciatore dal menù delle applicazioni usando i tasti Super + alt sinistro + destro del mouse. Eccovi una foto descrittiva:

foto_lanciatore

Qui cliccate su Avanti e andando in Strumenti di sistema => Preferenze trovate HPLIP Toolbox, sceglietelo cliccandoci sopra e avrete un'icona leggermente diversa, ma sempre chiara di HP sulla destra della barra in alto: ora per evitare che vi appaia in futuro quanto ho esposto al punto 2), suggerisco di cliccare su quest'icona di hp, dove avrete la snapshot che vi metto qui sotto:

snapshot hplip_1

Qui andate su Configure -> Preferences e scegliete la tab con System Tray Icon e in System Tray Icon Visibility optate su Always hide come potete vedere qui:

snapshot hplip_2

avrete risolto, finalmente, il tutto, poichè sulla barra in alto alla vostra destra vi rimarrà SOLO l'icona creata ora dal lanciatore cosa che vi eviterà i grattacapi fastidiosi poc'anzi accennati: ecco, allora, come vi apparirà la barra in alto:

snapshot mio desktop

Non temete se all'avvio del vostro pc vedrete, ma solo per un attimo, la vecchia icona di HP, questa in meno di un secondo scomparirà per lasciare il posto a quella creata, come ho qui sopra indicato.

Buona ....stampa a tutti allora.

Alla prossima!



Potete anche, se volete,

icona standard per feed rss



Questo sito è prodotto da Jam1, autore e curatore di testi e immagini. Questo sito fa uso dei CSS ed è conforme alla specifica XHTML 1.0, secondo le direttive del W3C.